Rete idrica: come funziona

solar-hot-water-system-diagramLo scopo della rete idrica è di fornire acqua agli utenti con quantità, qualità e pressione adeguate. I requisiti di un buon sistema di distribuzione idrica sono i seguenti:

  • La qualità dell’acqua non deve deteriorarsi nei condotti di distribuzione.
  • Deve arrivare nelle abitazioni con una pressione sufficiente.
  • In caso di emergenza, deve fornire la quantità adeguata d’acqua ai vigili del fuoco.
  • Deve essere costruita in modo da non lasciare gli utenti senza fornitura d’acqua durante le riparazioni della rete.
  • Tutti i condotti di distribuzione dovrebbero essere lontani almeno un metro dai condotti fognari.
  • Le perdite dovrebbero essere minime, se non assenti.

Componenti della rete idrica

  • Fonte d’acqua

All’inizio di ogni rete di fornitura idrica ci deve essere una fonte d’acqua, come un lago o un fiume. Per fornire acqua sufficiente alla rete, questa deve essere conservata in un serbatoio.

  • Pompe di acqua non trattata

Trasportano l’acqua dalla fonte al serbatoio dove viene conservata l’acqua non depurata. Questa viene filtrata prima di essere immessa nella rete, con lo scopo di prevenire la corrosione delle tubature.

  • Impianti di depurazione

Nella fase iniziale della distribuzione, l’acqua viene depurata per raggiungere gli standard di qualità a norma di legge. I processi di purificazione sono: screening, coagulazione-flocculazione, sedimentazione e filtrazione. L’ultima fase di purificazione è la disinfezione tramite clorazione od ozonizzazione.

  • Serbatoi

Lo stoccaggio d’acqua è molto importante nella rete idrica. I serbatoi hanno la funzione di supplire la rete idrica in occasione di richieste aumentate (spesso hanno delle fluttuazioni orarie o stagionali) o in caso di riparazioni di una parte della rete. Esistono serbatoi interrati, seminterrati o pensili.

  • Tubazioni

Nelle città l’acqua viene distribuita attraverso le tubazioni. Queste si trovano al di sotto del manto stradale e spesso seguono lo schema delle strade. Esistono quattro tipi di reti, ognuna di esse può essere presente da sola o in combinazioni: ramificata aperta, a maglie chiuse o mista. Gli utenti devono pagare per la quantità di acqua che usano e questa viene monitorata da un contatore.