Acqua e sport

header-defaultBere acqua non è solo una scusa per fermarsi e fare una pausa durante l’attività fisica. L’acqua viene considerata il nutriente più importante e più trascurato. Quando si perde acqua con la sudorazione, è importante bilanciare le perdite con la giusta assunzione di liquidi per sentirsi bene e prevenire gli effetti negativi della disidratazione. Comprenderne l’importanza permette di apprezzare la pausa per l’acqua ancora di più.

Sudorazione

L’organismo umano può arrivare a perdere molti litri di acqua durante un’ora di allenamento a causa della sudorazione, ed è importante rimpiazzare questo deficit. Ovviamente, l’acqua non è il solo nutriente che si perde durante lo sport. Il sudore contiene sia sodio che potassio, e la concentrazione ematica di questi minerali può scendere in maniera importante durante sforzi molto prolungati, come nel corso di una maratona: in questo caso, è consigliabile sopperire alle perdite con una bevanda sportiva ricca di sali minerali.

Effetti della disidratazione

La disidratazione può manifestare i suoi effetti quando si trascura di assumere acqua, causando problemi come mancanza di coordinazione, fatica muscolare, difficoltà a regolare la temperatura corporea e colpo di calore, che si manifesta con confusione, crampi e sfinimento; tutti questi sintomi possono condizionare la performance atletica e risultare piuttosto spiacevoli. Una stima grossolana dello stato di idratazione può essere fatta esaminando il colore e la quantità di urine emesse. La diuresi dovrebbe essere frequente e le urine dovrebbero essere di colore giallo paglierino. Una diuresi poco frequente e urine giallo scuro indicano che si è disidratati.

Quando bere

Si consiglia di bere prima, durante e dopo l’allenamento per mantenere il giusto stato di idratazione. Bisognerebbe arrivare ben idratati all’allenamento, pertanto si dovrebbero bere due-tre bicchieri un paio di ore prima di cominciare e poi un bicchiere mezz’ora prima di allenarsi. Durante l’attività fisica bisognerebbe bere un bicchiere d’acqua ogni venti minuti, e poi ancora durante il cool down un altro bicchiere. Con una borraccia graduata diventa più semplice monitorare l’assunzione di liquidi.